Imu: come si paga e quando si paga.

Print Friendly

Possibilità di pagare in tre rate.

Nella giornata di ieri 16 Aprile 2012, sono stati approvati diversi emendamenti sull’IMU, che prevedono, tra l’latro, solamente per l’anno 2012, e solo per l’abitazione principale, la possibilità di pagamento a tre rate: il 18 Giugno 2012, il 17 Settembre 2012 e il 17 Dicembre 2012.

Quanto si paga e come si paga.

Le prime due rate saranno calcolate con un aliquota fissa a livello nazionale, ovvero pari al 4 per mille mediante modello F24 (con codice tributo 3912 in caso di abitazione principale e relative pertinenze) ciascuna pari ad un terzo dell’imposta totale, l’ultima rata invece potrà essere pagata anche con bollettino di conto corrente e sarà a saldo degli eventuali aumenti decisi a livello comunale entro il 30 Settembre 2012 (aumenti che potranno alzare l’aliquota ad un massimo del 7 per mille). Ricordiamo che il numero di conto corrente dove versare l’IMU varia da comune a comune, pertanto si consiglia di visitare il sito istituzionale del proprio comune.

Le altre norme dell’IMU.

Non solo, gli emendamenti prevedono anche che le detrazioni vengano calcolate una sola volta per nucleo familiare. Sicuramente, invece ci saranno polemiche circa l’emendamento che prevede che l’imposta IMU sia versata dal coniuge separato che vive nella casa, anche se non proprietario dell’immobile, protesta già avviata dall’Associazione avvocati matrimonialisti italiani (Ami) (vedi link).

L’IMU sulla seconda casa.

L’IMU sulla seconda casa non è soggetta a queste regolamentazioni, e segue il comportamento dell’ICI, si paga quindi in due rate al 50%, a giugno e il conguaglio a dicembre. Ricordiamo che per le seconde case l’aliquota base è del 7,6 per mille e può salire fino al 10,6 per mille.

Le Detrazioni.

Le detrazioni valgono solo per la prima casa, e sono pari a 200 euro più 50 euro per ogni figlio fino a 26 anni a carico e residente nell’immobile, per un massimo di 600 euro di detrazione.

Come si calcola l’IMU.

L’IMU si calcola a partire dalla rendita catastale, se non la si conosce è sufficiente prendere l’atto di compravendita ed annotare i numeri del catasto, ovvero: sezione, foglio, particella, subalterno. A questo punto andare sul sito dell’Agenzia del territorio ed immettere questi dati.

Da ricordare che la rendita deve essere rivalutata del 5% e moltiplicata per 160. Al valore ottenuto si deve applicare l’aliquota base (4 per mille per le prime case, 7,6 per mille per le seconde). Nel caso di prima casa vanno poi tolte le detrazioni spettanti (minimo 200 euro). Si ottiene così il totale dell’IMU da dividere per tre (prima casa) o per due  (seconde case). I singoli comuni italiani, poi entro il 30 Settembre 2012 dovranno comunicare quale aliquota hanno adottato per gli immobili del loro territorio.

Esempio di calcolo IMU.

Facciamo due conti, nel caso di prima casa e senza figli a carico:

Rendita Catastale€ 800,00
Rivalutazione 5%€ 840,00
Totale Rendita (con fattore 160)€ 134.400,00
Aliquota 4 per mille€ 537,60
Detrazioni Prima Casa€ 200,00
Totale IMU€ 337,60
Tre Rate da€ 112,53

Calcola la tua IMU.

Vuoi sapere quanto dovrai pagare di IMU ? Clicca su “Calcola la tua IMU su PassioneRisparmio.it” !

Standard Image Banner 250 x 250

Parole di Ricerca:


Nessun commento


Trackback e pingback

  1. Nessun trackback o pingback disponibile per questo articolo

Scrivi un Commento su www.passioneRisparmio.itScrivi un commento

AVVISO: può essere che i commenti debbano essere approvati.
Non inviare nuovamente il commento se non lo vedi visualizzato.


Articoli In Evidenza

Mutuo Deutsche Bank Tasso Variabile
Recensione Mutuo Deutsche Bank Pratico A Tasso Variabile
Oggi parliamo della nuova proposta della Deutsche Bank in ambito di mutui a tasso variabile, nello specifico il nuovo mutuo “pratico”. E’ un mutuo degno di nota perché presenta, ad oggi, uno degli spread più bassi che si possono ottenere: lo… Leggi tutto»
Quale mutuo scegliere in periodo di crisi ?
In questo periodo di crisi sono molti gli italiani che desiderano comunque acquistare casa, tra l’altro in un momento in cui il mercato immobiliare è tendenzialmente in ribasso. Ma quale mutuo scegliere ? Su queste pagine si è discusso da molto… Leggi tutto»
youbanking
Conto Corrente YouBanking: recensione ed opinioni
La nuova banca Youbanking. Youbanking è la nuova proposta di Internet Banking del Banco Popolare.  E’ di fatto una banca online con assistenza multicanale (internet, telefono fisso e mobile, smartphone) e con accesso anche alle filiali… Leggi tutto»
WeBank - Conto Corrente
Recensione Conto Corrente WeBank
La Banca WeBank. WeBank è una banca attiva solo online del gruppo Bipiemme nata il 4 Novembre 2009. Come altre banche online ha costi di gestione molto bassi e quindi può proporre ai clienti dei prodotti molto competitivi. Oggi… Leggi tutto»
Spread mutui
Spread mutui
In quest’articolo rispondiamo ad alcune domande tipiche sullo spread. Cos’è lo Spread sul mutuo ? Lo spread è la maggiorazione che le Banche applicano sui tassi di interesse nei contratti di mutuo, il valore è fissato una volta per sempre… Leggi tutto»
Intesa SanPaolo - Domus Giovani
Mutuo 100% per i giovani: Domus Giovani di Intesa SanPaolo
Domus Giovani Banca Intesa San Paolo propone un nuovo mutuo flessibile e protetto per giovani fino ai 35 anni. Fonte: Sito Intesa SanPaolo Caratteristiche del richiedente Domus Giovani è richiedibile da giovani con età compresa tra… Leggi tutto»